Vaccini Covid, aggiornato il vademecum per i farmacisti

Iss, la Fofi e Fondazione Cannavò hanno inserito nuovi aggiornamenti nel vademecum per farmacisti “Covid-19, la vaccinazione in farmacia”.

È disponibile il terzo aggiornamento della monografia destinata ai farmacisti con le evoluzioni della campagna vaccinale anti Sars-Cov-2, realizzata dall’Istituto superiore di sanità (Iss) con la Federazione ordini farmacisti italiani (Fofi) in collaborazione con la Fondazione Francesco Cannavò. Il documento presenta gli aggiornamenti e le disposizioni introdotte dal 29 settembre 2021 al 26 gennaio 2022. «Tali aggiornamenti – viene precisato in apertura – sono in rigoroso ordine cronologico. Per tale motivo, si suggerisce di leggere l’intero documento poiché gli aggiornamenti più recenti potrebbero modificare quelli forniti in precedenza. Si evidenzia, inoltre, che le parole sottolineate nel documento rinviano a link di accesso a documenti di approfondimento. Considerato che gli argomenti trattati nel vademecum sono stati oggetto di numerose modifiche e integrazioni derivanti dai progressi scientifici e dalle disposizioni impartite dalle competenti Autorità, si annuncia la rielaborazione dell’intero documento entro marzo 2022».

Gli sviluppi della campagna vaccinale.

A partire dallo scorso autunno, la campagna vaccinale anti Covid-19 è stata interessata da diverse novità, dall’obbligo della dose booster all’ampliamento delle fasce di età alle quali possono essere somministrati i vaccini. Il vademecum riporta quindi, con tutti i riferimenti scientifici, tecnici e normativi, le indicazioni operative che sono state fornite dalle Autorità di mese in mese. Tra queste troviamo le disposizioni per la somministrazione contemporanea, o ravvicinata, del vaccino anti-Covid e di quello influenzale e gli aggiornamenti diffusi da novembre in poi sulla dose booster del vaccino anti Covid-19, la popolazione di volta in volta interessata, le tempistiche e la tipologia di vaccino da usare a seconda di quello somministrato nel primo ciclo. Vengono inoltre riportati aggiornamenti in merito alle terapie disponibili per la cura del Covid-19, alla sorveglianza sui vaccini anti Sars-Cov-2 in uso e all’obbligo vaccinale per tutti i professionisti sanitari.

Nono rapporto farmacovigilanza sui vaccini Covid-19.

Il vademecum per i farmacisti riporta una sintesi, con vari riferimenti per approfondire l’argomento, del nono rapporto di farmacovigilanza sui vaccini Covid-19 pubblicato dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) «I dati raccolti e analizzati – si legge nel vademecum – riguardano le segnalazioni di sospetta reazione avversa registrate nella Rete nazionale di farmacovigilanza tra il 27 dicembre 2020 e il 26 settembre 2021 per i quattro vaccini in uso nella campagna vaccinale in corso. Si rammenta che gli eventi avversi osservati dopo la somministrazione di un vaccino non sono necessariamente stati causati dal vaccino. Nel periodo considerato sono pervenute 101.110 segnalazioni su un totale di 84.010.605 di dosi somministrate (tasso di segnalazione di 120 ogni 100.000 dosi), di cui l’85,4% riferite a eventi non gravi, come dolore in sede di iniezione, febbre, astenia/stanchezza, dolori muscolari. Le segnalazioni gravi corrispondono al 14,4% del totale, con un tasso di 17 eventi gravi ogni 100.000 dosi somministrate».

© Riproduzione riservata

Autore: Farmacisti al Lavoro

Il blog per i farmacisti che non si accontentano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.