Recupero debiti formativi, il 30 giugno termine ultimo per spostamento crediti

Il 30 giugno 2022 scade il termine per effettuare lo spostamento dei crediti Ecm da un triennio all’altro. La Fofi ribadisce come procedere.

Come deliberato a dicembre 2021 della Commissione nazionale per la formazione continua (Cnfc), il 30 giugno 2022 è la data ultima entro la quale i professionisti sanitari possono effettuare lo spostamento dei crediti Ecm, conseguiti in relazione a corsi con “data fine evento” al 31 dicembre 2021, per recuperare eventuali debiti formativi dei due precedenti trienni. Nel ricordare agli iscritti questa scadenza, la Federazione ordini farmacisti italiani (Fofi), precisa in una nota che «per il tramite del proprio componente in seno alla Cnfc, dott. Giovanni Zorgno, aveva più volte evidenziato l’opportunità di prevedere una proroga del suddetto termine per venire incontro alle difficoltà riscontrate dai professionisti sanitari nell’utilizzo di tale funzione, a causa del naturale disallineamento tra il momento di partecipazione ai corsi Ecm, con quello di rendicontazione dei crediti formativi da parte dei provider accreditati e di conseguente transito nel database detenuto dal Cogeaps. Infatti, come già segnalato in numerose circolari federali, tale rendicontazione del provider avviene nei successivi 90 giorni dalla data di conclusione dell’evento o di termine online della Fad, quindi, soltanto successivamente l’Agenas trasmette al summenzionato sistema informatico del Cogeaps il flusso dati con i crediti conseguiti».

La procedura da seguire.

Lo spostamento di crediti è consentito solo in caso questi eccedano l’obbligo fissato in un determinato triennio, per andare a compensare eventuali mancanze di crediti in un altro. Il passaggio può avvenire dal triennio 2020-2022 al 2017-2019, dal 2020-2022 al 2014-2016 oppure dal 2017-2019 al 2014-2016. La Fofi illustra l’iter telematico per poter utilizzare questa funzione di recupero del debito Ecm: «Entrare nella propria area personale attraverso il link https://application.cogeaps.it/login (utilizzando obbligatoriamente lo Spid o la Cie o la Cns) ed accedere nella pagina con il riepilogo delle partecipazioni Ecm, cliccare su “Spostamento crediti”, selezionare da quale triennio a quale triennio si desidera spostare i propri crediti (si ricorda che debbono essere eccedenti l’obbligo individuale, che tale spostamento sarà irreversibile e che, conseguentemente, una volta spostate le partecipazioni non verranno più conteggiate nel triennio in cui sono state originariamente acquisite. In seguito scegliere il corso e cliccare sul pulsante per la funzione spostamento, tenendo presente che i relativi crediti potranno essere spostati di competenza per l’intero valore del corso (parte eccedenti andranno perse). Una volta confermato, lo spostamento sarà effettuato e diventerà irreversibile».

Trasferimenti crediti d’ufficio.

La Fofi sottolinea inoltre che, per i professionisti che non si sono avvalsi autonomamente della facoltà di recupero del debito formativo, la Cnfc ha stabilito che il Gogeaps proceda d’ufficio a trasferire i crediti necessari al raggiungimento della certificabilità nel triennio 2014-2016, «esclusivamente nel caso in cui per il triennio 2017-2019 i professionisti interessati abbiano conseguito crediti in eccedenza rispetto a quelli necessari all’assolvimento dell’obbligo formativo individuale del medesimo triennio».

© Riproduzione riservata

Autore: Farmacisti al Lavoro

Il blog per i farmacisti che non si accontentano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.